Commissione per le missioni e le vocazioni

28 Settembre 2011 - Categoria: Commissioni

Il gruppo missionario parrocchiale ha allestito anche quest’anno 2009 il mercatino missionario in occasione della festa del patrono San Carlo Borromeo: dal 24 ottobre all’8 di novembre.

 

RESOCONTO DEL MERCATINO DI NOVEMBRE 2008

Tutti gli anni, il Gruppo Missionario Adulti della parrocchia realizza un interessante Mercatino con lo scopo di raccogliere fondi per aiutare alcune Missioni che hanno con noi reali e frequenti collegamenti comunitari o personali. Vi diamo il resoconto dei frutti di questo prestigioso Mercatino:

“Il Gruppo Missionario Adulti ringraziano di cuore tutti quelli che hanno collaborato   per il  Mercatino Missionario. Il ricavato di € 4.390  è stato così ripartito:

– 1500 alle Piccole Figlie, di Parma, nel Congo.

– 1500,00 a Fra Corrado in Guinea Bissau.

– 300 per un’adozione in Uganda.

– 300 per la costruzione di un Centro per ragazze di strada del Rwanda, dove è stata per un mese Suor Laura, qualche tempo fa.

Il rimanente resta in cassa per gli acquisti di materiale per il mercatino del 2008.

 

CORRISPONDENZA MISSIONARIA

DA SANTIAGO DEL ESTERO

Sono ritornata dall’Argentina

Sono ritornata dall’Argentina molto contenta per l’ospitalità familiare ricevuta in casa di Michele ed Elettra e nelle case delle suore domenicane che ho visitato a Buenos Aires, a Mendoza, a Mar del Plata e a Santiago del Estero. Molto contenta e stupita poi,per l’accoglienza calorosa della comunità cristiana di Santa Rosa alla quale Michele ed Elettra danno il loro sostegno e servizio pastorale. Molto contenta ancora, per la conoscenza di alcune persone che vivono con passione la missione di annunciare la Buona Notizia dell’amore di Dio per gli uomini. E primi fra tutti Michele ed Elettra che sono una presenza serena, paziente e generosa per i poveri del barrio ” 8 de abril ” in mezzo al quale vivono. Ho goduto per lo straripare di vita di bambini bellissimi, per le numerosissime donne incinte che portano con semplice naturalezza la loro maternità, per il calore del sole d’inverno, per il cielo sempre azzurrissimo, per l’amore della gente per l’incontro e la festa. Rimane però anche la profonda sofferenza per aver toccato con mano, ancora una volta, le condizioni disumane in cui sono costretti a vivere moltissimi uomini.
Ho portato a casa una documentazione fotografica di Santiago del Estero che, chi lo desidera, potrà vedere in parrocchia una sera la cui data sarà annunciata.

Lorenza Zabotto

 

…da Elettra e Michele

Carissimo don Francesco e carissimi amici di Ponte, Ci eravamo ripromessi di accompagnare il ritorno a casa di Lorenza con una lettera: Eccola! Innanzitutto vorremmo ringraziare Lorenza per aver donato un po’ del suo tempo a noi, ai bambini del quartiere e ai malati. La sua é stata una presenza silenziosa che però ha lasciato un segno nel cuore di tutti soprattutto dei bambini e dei giovani che continuano a chiederci di lei. La nostra speranza é che questi mesi di convivenza siano l’inizio di una comunione tra Ponte Priula e Santiago ancor più visibile… e, possiamo ben dirlo, il regalo più bello che si possa fare ad una persona, è il regalo del proprio tempo. A noi che sempre andiamo di corsa, il regalo del tempo (della vita) a se stessi e agli altri è il dono più prezioso e vero. Ancora grazie a Lorenza perché è stata una missionaria nel portarci i saluti, l’affetto e il sostegno di tutti voi. É anche per questo che vi scriviamo: per ringraziarvi ancora una volta della vostra vicinanza e delle vostre preghiere che sempre ci accompagnano. Qui a Santiago siamo in piena festa: durante tutto il mese di agosto festeggiamo Santa Rosa, la patrona dell’America Latina. Con la comunità abbiamo organizzato: le celebrazioni che si faranno durante il mese presso i diversi capitelli; una camminata familiare; una maratona; due programmi radio che trasmetteremo per i malati. Il giorno 30, in fine, ci sarà la festa solenne con colazione comunitaria, processione per il quartiere con l’immagine della Santa, dipinta da Andrea Sossai, la S. Messa solenne e uno spettacolo folkloristico con musica e danze. Tutto questo ha un tema: “Dalla mano di Santa Rosa cerchiamo consolazione per la nostra vita e per consolare il fratello”.  Abbiamo scelto questo tema in linea con l’Anno Mariano Diocesano: infatti il prossimo 23 novembre sarà incoronata la Madonna chiamata “Nostra Signora della consolazione di Sumampa”, centro della devozione popolare santiaghegna che ha ricevuto l’approvazione papale. Terminata la festa di Santa Rosa, inizieremo il mese di Settembre, il mese della Bibbia, con ritiri comunitari e inizieremo la Catechesi Biblica per bambini, giovani e adulti, e, in fine, ci sarà la grande festa diocesana in onore della Madonna.

Come vedete a Santiago non ci si annoia. Aspettando la visita dei prossimi “missionari di Ponte” vi salutiamo con un affettuoso abbraccio.

Elettra e Michele.

E NOI COME LI RAGGIUNGIAMO CON IL NOSTRO AIUTO E CON PERSONE DISPONIBILI AD ANDARE SUL POSTO A SERVIRE I POVERI???!!!