NOTIZIARIO PASTORALE

4 agosto 2018 - Categoria: Notiziario Parrocchiale

NOTIZIARIO  PASTORALE

1.  Le sante Messe festive da sabato 1° Settembre:

         il sabato: a Susegana alle 18.00  e a Colfosco alle 19.00.

         la domenica: a Ponte della Priula, alle 9.30 e alle 18.30; a Colfosco alle         9.30; a Susegana alle 11.00; a Crevada alle 11.00.

 

     Le sante Messe feriali a Ponte continueranno invariate dal lunedì al venerdì 12. Da lunedì 15 ottobre, saranno sempre alle 18.30: ma il lunedì solo a Susegana, il martedì solo a Ponte della Priula, il Mercoledì solo a Colfosco, il Giovedì solo a Susegana e il Venerdì solo a Ponte della Priula e saranno celebrate anche nel giorno nel quale ci sarà la Santa Messa per un funerale.

2. L’ apertura dell’anno pastorale sarà domenica 7 ottobre, alla santa Messa delle 9.30. Quindi lunedì 1° ottobre inizieranno gli incontri di catechismo sulla Liturgia della Parola della domenica 7 ottobre.

3. Un nuovo foglio di collegamento pastorale, unico per le 4 parrocchie, nascerà, curato da un nuovo Gruppo permanente di volontari, membri delle 4 parrocchie. Il primo numero uscirà sabato e Domenica 1° e 2 Settembre.

 

AVVISI PER LA SETTIMANA

1. Lunedì 6, alle 20.30, incontro con coloro che vogliono arrivare a credere che occorra prendere le distanze dalla dipendenza dall’uso senza regole del telefonino.

2. Martedì 7, alle 20.30, al Capitello della B. Laura Vicuña ci troviamo, per recitare il Santo Rosario per gli ESERCIZI SPIRITUALI PER TUTTI che inizieranno il 30, 31 agosto e 1° settembre per le 5 classi elementari del nuovo anno.

3. Martedì 7, alle 20.30, incontro di spiritualità sul tema: I soliloqui di Sant’Agostino.

4. Mercoledì 8, alle 20.30, incontro per Genitori e Padrini per il Battesimo del 30 settmbre alla Santa Messa delle 9.30.

5. Giovedì 9, alle 20.30, in canonica ci si trova  a riflettere sul Vangelo

         La folla, vedendo che Gesù non era più là, ripartì sulle barche alla volta di Cafarnao, alla ricerca di lui. Era proprio un inseguimento continuo, una ricerca costante del Signore e questa volta gli posero anche una domanda: “Che cosa dobbiamo fare per compiere l’opera di Dio?”.  

         “Questa è l’opera di Dio: che crediate in Colui che Egli ha mandato”. Ecco qual è l’opera che chi vuol essere discepolo è chiamato a compiere: CREDERE. E non solo credere in Dio Padre, ma credere che Colui che egli ha mandato, cioè Gesù, è vero Dio e vero uomo, è il nostro Salvatore. Ci sono avvertimenti severissimi per chi non crede.

         “Guai a te Corazin e guai a te Betsaida perché se a Tiro e Sidone fossero avvenuti i miracoli avvenuti qui, si sarebbero già convertiti”. E guai anche a Cafarnao che sarà trattata peggio di Sodoma.

         I guai hanno la loro origine dal fatto del cercare il Signore senza credere in Lui, senza interessarsi a Lui, ma interessandosi solo ai pani e ai pesci mangiati a sazietà.        

Ci fermiamo ad esaminare chi è per noi quel Gesù al quale ci interessiamo. E … preghiamo per purificare la nostra fede in Lui.